Home » Pista » TCR ITALY » TCR ITALY | Nello Nataloni rilancia la sfida su Opel Astra

TCR ITALY | Nello Nataloni rilancia la sfida su Opel Astra

La griglia di partenza del TCR Italy si arricchisce ancora: dalla gara di Misano di questo weekend torna Nello Nataloni, al via con la Opel Astra gestita da Gretaracing.

Dopo il debutto della stagione al Mugello, con 23 vetture al via, la griglia di partenza dei prossimi round del TCR Italy si arricchisce ancora. A partire dal round di Misano – in programma questo weekend, dal 31 luglio al 2 agosto – ci sarà anche il grande ritorno di Nello Nataloni, al via con la Opel Astra gestita da Gretaracing Motorsport XEO Group di Vito Guarini.

Un rientro che il forte pilota viterbese ha rimandato per questioni burocratiche.

“Ero già pronto per correre alla prima gara al Mugello, ma non avevo rinnovato la licenza e non sono riuscito a farlo per tempo…”, spiega Nataloni, che nella vita di tutti i giorni è impegnato con l’azienda di famiglia, la “Latte di Nepi”.

“La macchina con la quale correrò è la mia Opel Astra, che è già a posto dallo scorso anno. Il mio obiettivo principale, poi, è divertirmi: per me è già un risultato essere presente, considerando i miei 54 anni di età”, spiega il driver laziale.

Nataloni ha oltre trent’anni di competizioni alle spalle: la prima licenza risale alla fine degli anni Ottanta, poi nel 1990 ha partecipato alla Scuola Federale e di lì ha intrapreso le corse in salita, vincendo un titolo italiano nel 1991, con la Lancia Delta S4.

Poi ha continuato con i Prototipi, sempre in salita, seguendo le orme del papà Germano – scomparso lo scorso febbraio – che aveva vinto tanto nei campionati della montagna, compresi i titoli assoluto nel 1985, con la Lancia 037 e quello del gruppo A con una Delta Integrale.

Nello Nataloni è approdato nel turismo con il CIVT nel 1992, conquistando la vittoria nella classe N2 con la Lancia Delta Integrale, poi ha militato nell’ETCS, nel GT Sprint e infine, nel 2016, nel TCR Italy.

“Vito è un amico, mi ha coinvolto per quest’anno”, spiega Nello Nataloni a proposito del team-owner di Gretaracing, Vito Guarini. “La prendiamo come una sfida amichevole, anche se tutti noi piloti in realtà puntiamo al risultato… Non ho provato mai la macchina quest’anno e lo shakedown lo farò direttamente al primo turno di prove libere a Misano”, conclude Nataloni.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

TCR ITALY | E’ di Eric Brigliadori su Audi la pole position a Vallelunga

Sul circuito intitolato a Piero Taruffi il ventenne romagnolo è il più veloce nelle prove ...