TCR ITALY

TERZO TRIONFO STAGIONALE PER L’AGGRESSIVE TEAM ITALIA E KEVIN CECCON NEL TCR ITALY

Nonostante l’handicap di peso imposto alla vigilia del week-end, la scuderia lombarda conquista gara-2 a Imola e rimane in piena corsa per il titolo italiano


Ci sono vittorie che hanno un sapore davvero particolare. Poiché giungono in modo quasi insperato, dove la condizione di svantaggio tecnico trova compensazione nel fattore umano. L’elemento in grado di fare la differenza, specialmente quando vi è di mezzo una squadra fortemente decisa a mettere il cuore oltre l’ostacolo.

E’ il caso dell’Aggressive Team Italia e Kevin Ceccon, capaci di compiere un piccolo capolavoro a Imola nella quinta tappa stagionale del TCR Italy. Nonostante un Compensation Weight particolarmente sfavorevole imposto alla vigilia, che di fatto ha reso la Hyundai i30 N TCR del pilota bergamasco la vettura più pesante in pista, la scuderia diretta da Mauro Guastamacchia è riuscita a conquistare uno splendido successo in gara-2, rimanendo in piena corsa per la lotta al titolo.

Un trionfo che mette in archivio la delusione patita in seguito al ritiro della prima manche, e che rilancia Ceccon nella classifica generale quando al termine del campionato manca solo il round finale del Mugello: in terra toscana l’alfiere dell’Aggressive Team Italia si presenterà infatti con un gap di sole quattordici lunghezze dalla vetta della classifica, dunque con tutte le chance di poter essere protagonista nell’atto conclusivo di questa entusiasmante stagione.

Come si ricorderà, alla vigilia dell’appuntamento di Imola il Compensation Weight aveva penalizzato oltremodo l’Aggressive Team Italia, applicando (per un precedente errore di calcolo) una zavorra di ben 60 kg ed un incremento di 10mm dell’altezza da terra. Una situazione di inferiorità tecnica rispetto ai diretti antagonisti alla quale il team ha risposto con la… politica del “duro lavoro”, cercando grazie anche ai preziosi feedback dell’esperto Ceccon di ottimizzare al meglio il set-up della vettura.


Le qualifiche hanno visto il veloce driver bergamasco ottenere il settimo tempo assoluto in 1:51.384. Partito dalla quarta fila in gara-1, il portacolori dell’Aggressive Team Italia ha conquistato la sesta piazza nel corso del primo giro, mettendo in mostra un passo competitivo e rimanendo in piena lotta con i diretti avversari, almeno fino a quando un guaio ad una sospensione per un salto su un cordolo non lo ha costretto a parcheggiare la propria auto a bordo pista.

Complice l’inversione delle prime otto posizioni previsto dal regolamento, Ceccon ha quindi avuto l’opportunità di scattare dalla prima fila in occasione di gara-2. Partito con grande determinazione, il bergamasco si è preso subito il comando delle operazioni con una bella manovra ai danni di Poloni alla variante Villeneuve. Da quel momento, il bergamasco è stato strepitoso nel riuscire di volta in volta a rintuzzare gli attacchi degli avversari, mettendo a frutto tutta la propria grinta ed esperienza nell’arco della gara. Dopo 30’ trascorsi costantemente al comando, la bandiera a scacchi ha dato il via libera ai festeggiamenti per lo staff dell’Aggressive Team Italia, grazie ad un successo prezioso e conquistato con grande determinazione.

Mauro Guastamacchia (Team Principal – Aggressive Team Italia): “Questo è un successo doppiamente importante perché arriva dopo un provvedimento secondo noi ingiusto alla vigilia, ma al quale abbiamo saputo rispondere coi fatti una volta in pista. Kevin è stato straordinario e il team perfetto nel mettergli a disposizione una macchina competitiva per tutto il week-end. Adesso ci concentriamo verso la sfida del Mugello, dove ci faremo trovare senz’altro pronti e carichi per giocarci al meglio le nostre carte”.

Kevin Ceccon (pilota Aggressive Team Italia): “Abbiamo dimostrato che ci siamo! Questo risultato ci consente di andare alla sfida finale per giocarcela, ma comunque andrà penso che la cavalcata fatta sino a questo punto con il team sia strepitosa, visto che siamo arrivati a quota tre vittorie. In questo week-end abbiamo fatto un lavoro spettacolare viste le condizioni in cui correvamo, dunque desidero ringraziare tutti i componenti dello staff per questo grande risultato di squadra. Adesso ci vediamo al Mugello in condizioni…normali: sarà una grande sfida”.

L’Aggressive Team Italia tornerà in pista nel TCR Italy per l’appuntamento finale previsto sull’autodromo del Mugello nel week-end dell’8-10 Ottobre.


Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker