Cronoscalate

TIVM 2017: LA GAMBARIE SIA CON NOI

L’indicazione Aci Sport è stata chiara: il livello della manifestazione del prossimo 10 luglio, sancirà la possibilità della classica aspromontana di essere nel calendario del Trofeo italiano Velocità Montagna zona Sud, già l’anno prossimo. La Reggio e la Calabria da corsa, facciano fronte comune. La Condina Motor Sport ha effettuato tutti i lavori previsti.


Un antidoto a quattro lettere agli errori, alle mancanze, ai personalismi ed alle diatribe in entrata ed uscita, che hanno fatto male allo sport motore reggino ed alla Gambarie ancora di più. Un anticorpo che combatta quella naturale propensione di troppi calabresi nella storia, a non contribuire a  sviluppo e durata di opere ed azioni di altri corregionali: il Tivm.

Nelle ore precedenti alla conferenza stampa di sabato 2 luglio, la telefonata dell’esecutivo nazionale Aci è stata chiarificatrice: le gare in calendario conoscono purtroppo una flessione per le contingenti difficoltà economiche ad organizzarle, così la Santo Stefano-Gambarie, reduce da oltre 50 anni di edizioni eccezionali con il gotha europeo delle salite allo start, se dovesse mostrare un buon livello generale nel prossimo week end, “rischierà” di riavere quel titolo Tivm-Sud  che aveva acciuffato con la doppia edizione da 145 partenti, del biennio 2004-2005.

Un messaggio che è un ammonimento ed un incentivo assieme, formulato chiaramente dai dirigenti di settore delle salite italiane.

La strada è ormai stata ripristinata con gli interventi della Provincia, i guard rail supplementari sono stati ultimati nella serata di sabato 2 luglio, mentre migliaia di soft crash, pneumatici e reti anti-intrusione, sono già pronti ed assiemati grazie all’opera indefessa del Team organizzatore, il Condina Motorsport, a lavoro quotidianamente da settimane sul percorso.  La Caronte Spa, società di navigazione che opera nello Stretto di Messina, ha già accordato il 10% di sconto sulla tariffa ai piloti siciliani,mentre albergatori e strutture ricettive varie del territorio, hanno da subito aderito alle campagne promozionali per pernottamenti e pasti. Le associazioni locali inoltre, hanno già concertato con il comune di Santo Stefano d’Aspromonte dei momenti di intrattenimento che impreziosiranno il week end.


Le iscrizioni hanno come dead line il mezzogiorno di mercoledì 6 luglio, mentre già domani 3 luglio, molti piloti faranno un sopralluogo sulla strada per testare il percorso di 7,1 km in via preliminare.

La palla adesso passa ai veri appassionati, prima della propria regione e poi delle corse in pendenza. La Calabria delle 20 gare ufficiali fra slalom e salite, la Calabria del doppio appuntamento Civm 2016, la Calabria di un campionato slalom con nessun omologo in Italia per qualità e quantità di eventi, non può restare insensibile rispetto al fascino di un’altra grande classica del Sud italia.

Su quei 7,1 km di strada nel Parco Nazionale d’Aspromonte, calcati anche dal Re della Montagna Muro Nesti e dal leader maximo delle gare calabresi, quel Don Mimì Scola che amava particolarmente la Santo Stefano-Gambarie, solo per citare due fra gli straordinari campioni al via, c’è ancora spazio per scrivere eccezionali pagine di motor sport.

Francesco Romeo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker