TIVM

TIVM | Via alla seconda manche di ricognizioni alla Castellana di Orvieto

Prima salita lunga ma ok alla finale nazionale di Trofeo Italiano Velocità Montagna, i concorrenti si preparano alla nuova e conclusiva prova. Debutto della Nova Proto turbo 4×4 di Faggioli ed esordio ruggente per Pezzolla su Lamborghini Huracan


La 48^ Castellana di Orvieto ha acceso i motori ed i 185 concorrenti ammessi al via hanno potuto effettuare la prima salita di ricognizione sui 6.190 metri di tracciato umbro tra San Giorgio e Colonnetta di Prodo, alle porte di Orvieto.

Salita di studio attento per gli 80 finalisti delle tre zone del Trofeo Italiano Velocità Montagna, che domani, domenica 24 ottobre, si contenderanno l’affermazione nazionale sulle due gare, di cui la prima partirà alle 8.

Doppio debutto nella giornata di prove orvietane, con Simone Faggioli al volante della Nova Proto NP01 con motore turbo e trazione integrale.

Altro esordio è stato quello di Ivan Pezzolla sulla Lamborghini Huracan, la ruggente super car di Sant’Agata Bolognese seguita dalla Squadra Corse Ufficiale.


Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker