Home » Salita » Tra una settimana la Monte Erice

Tra una settimana la Monte Erice

Entrata nel vivo la 60^ edizione della gara organizzata dall’Automobile Club Trapani che dal 14 al 16 settembre sarà il decimo round di Campionato Italiano Velocità Montagna, prima delle tre competizioni del rush finale del Tricolore e ne aprirà la mini serie siciliana con la Coppa Nissena prevista una settimana più tardi.

La 60ª edizione della Monte Erice è entrata nel vivo. Da qualche settimana si sono aperte le iscrizioni alla gara valida come terz’ultima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna che si svolgerà sabato 15 e domenica 16 settembre sui tornanti che da Valderice conducono a Erice.

IL PERCORSO – Come già nelle scorse edizioni, il percorso di quest’anno sarà lungo 5,730 chilometri, con un dislivello, tra la partenza e l’arrivo, di 410 metri e con una pendenza media di 7,05%. Due saranno le sessioni di gara della domenica, ma già il sabato ci saranno le ricognizioni sul tracciato Valderice-Erice. Le verifiche tecniche e sportive, invece, si svolgeranno venerdì 14 settembre presso il piazzale Ilio di Trapani.

I PILOTI – A Erice ci saranno i big del Campionato italiano velocità in montagna. L’attuale capoclassifica del CIVM, il sardo Omar Magliona correrà sul prototipo da 3.000cc Norma M20 FC Zytek del Team Faggioli. Sulla vettura gommata Pirelli il pilota sassarese della scuderia CST Sport è reduce dai due successi assoluti consecutivi del 19 agosto a Gubbio al 53° Trofeo Luigi Fagioli e sotto la pioggia alla 36a Pedavena Croce d’Aune. In gara ci sarà anche il catanese Domenico Cubeda col prototipo monoposto da 3000cc di gruppo E2SS preparato da Paco74 e da Armaroli per la parte motoristica e gommata Avon. Una sportscar sulla quale ha corso regolarmente da giugno 2017 togliendosi presto belle soddisfazioni e che ha positivamente collaudato. Ma ad Erice arriverà anche Christian Merli, di fatto vincitore del Campionato europeo della montagna, dopo il terzo successo di fila con la tappa del giugno scorso in Germania. Tra i big di classe sui tornanti di Erice correrà anche il catanese Angelo Guzzetta, attualmente capoclassifica italiano di classe A/1600.

AUTOSTORICHE, ISCRIZIONE A 200 EURO – L’Automobile Club di Trapani ha deciso di fissare a 200 euro la tassa d’iscrizione per le autostoriche, anziché 270 euro, in deroga a quanto previsto dalle norme federali.

L’IMPEGNO DELLE AMMINISTRAZIONI – La gara anche quest’anno coinvolgerà l’intero territorio dell’agro-ericino, con la piena collaborazione delle amministrazioni comunali. In prima fila Erice ma sostegno alla kermesse hanno dato anche i comuni di Valderice, Trapani, Buseto Palizzolo, Custonaci ed Erice. Intanto le strutture ricettive della zona stanno facendo registrare il sold outdi presenze: «Il tracciato impegnativo ma anche il territorio trapanese vengono scelti da piloti che arrivano anche dal Nord Italia – ha spiegato il presidente dell’AC Trapani, Giovanni Pellegrino – perché la gara vuole essere anche un ottima occasione di incomingturistico dell’agro-ericino ma anche dell’intera provincia».

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

MANCIN, AD ORVIETO, VUOLE CHIUDERE IN BELLEZZA

Il pilota di Rivà, forte del recente podio a Cividale, si prepara a scendere in ...