REGIONALI

TRAMONTANA REVOLUTION 2020

Dopo tanta sfortuna, è arrivata la vittoria in S3 a Mannoli per il grintoso pilota reggino, che ora punta lo slalom di Coppa Italia di Sambatello. Per il 2020 nuova scocca, cambio e gruppo di appartenenza.


TRAMONTANA REVOLUTION 2020La luce in fondo al tunnel, dopo una lunga lontananza dalle gare ed un ritorno agonistico quantomai problematico, per delle piccole ma penalizzanti noie tecniche ed un cambio rottosi a Bagaladi. Domenico Tramontana ha ritrovato in Aspromonte quel passo che gli è sempre stato consueto nei suoi anni migliori, quando risultava stabilmente fra i più veloci della classe S3. Nella bella e recente sfida a birilli fra Santo Stefano e Mannoli, strada da lui amata, il pilota del team Piloti per Passione ha dato fondo alle possibilità di giornata, sebbene avesse delle gomme posteriori visibilmente vetuste ed un elettronica ancora non ottimizzata al massimo nel fornire piena assistenza al potente 4 in linea, preparato da papà Pasquale. Proprio la robustezza del loro propulsore e’ un motivo di vanto per Tramontana senior e junior, ampiamente soddisfatti della resa e della tenuta del loro cannoncino fatto in casa, da litro e 15 di cilindrata. Questo cuore ha però i mesi contati, perché dopo l’atteso slalom di TRAMONTANA REVOLUTION 2020Coppa Italia del 10 novembre, quello fra Gallico e Sambatello, questa famiglia da corsa ha deciso di imprimere una svolta netta in chiave 2020: nuova più moderna e sicura scocca di colore rosso già pronta, da montare attorno ad un inedito propulsore 1400 16 valvole dotato di testa da moto e mostratoci in anteprima (foto), accoppiato ad un cambio sequenziale Bacci, che sostituisce così la trasmissione attuale. L’attuale scocca viola sarà destinata invece ad un cuore 1000 16 valvole, già pronto da mesi e anch’esso realizzato interamente nelle officine di famiglia . Una vettura “titolare” quindi, con un evoluto e possente motore da litro e quattro plurivalvole ed un nuovo passaporto di gruppo E1, accanto a una vettura “muletto”, con cuore più piccolo. Anche Domenico Tramontana dunque, segue la tendenza spiccata di queste ultime due stagioni, che registra una migrazione di molti slalomisti dalla storica classe S3 da litro e 15, alla più performante categoria E1-1400.

Francesco Romeo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker