CIR

TUSCAN REWIND SPUMEGGIANTE PER MM MOTORSPORT

All’atto conclusivo del CIR e del CIRT il team lucchese esulta con Paolo Andreucci e Rudy Briani, terzi assoluti e primattori del “terra” con la Peugeot 208 T16 R5, e con Giacomo Guglielmini e Simone Giorgio, secondi in R2B e nel Peugeot Competition 208 Rally Cup Top.


E’ un finale di campionato da fuochi d’artificio quello celebrato, sugli sterrati del 10° Tuscan Rewind, appuntamento finale del Campionato Italiano Rally e del Campionato Italiano Rally Terra, da MM Motorsport, che a Montalcino ha colto il podio assoluto ed un’esaltante argento sia nel contesto della classe R2B che in quello del monomarca Peugeot.

A portare il team di Porcari fin sul podio assoluto, in terza posizione, ci ha pensato Paolo Andreucci, che ancora una volta ha esaltato la Peugeot 208 T16 R5. In coppia con Rudy Briani e per i colori di Maranello Corse, l’undici volte campione italiano ha disputato una gara sempre all’attacco, rallentato soltanto nel primo giro di prove dall’impossibilità di cambiare le gomme prima di affrontare la prova da 27,39 km. Andreucci si è sempre confermato nei piani alti della classifica, a riprova della competitività del pacchetto tecnico messogli a disposizione da MM Motorsport, e nel finale ha piazzato la zampata decisiva per salire sul podio ed emergere vincitore nel contesto del Campionato Italiano Rally Terra, risultato che gli ha assicurato il secondo posto nella classifica finale del CIRT.

Dichiarazione di Paolo Andreucci:Finalmente al Tuscan Rewind è arrivata la vittoria nel CIRT, dopo aver fatto belle gare e qualche podio. Una gara difficile, ma bella, siamo andati sempre bene, a parte qualche problemino nel primo passaggio, con tempi molto buoni, paragonandoci anche con gli avversari del CIR. La 208 T16 R5, anche se un po’ “vecchiotta” ed ormai ferma di sviluppi, ha fatto vedere che è sempre una bella macchina ed è andata molto bene. Siamo contenti e soddisfatti, e la vittoria ci ha così consentito di arrivare secondi in campionato, pur con una gara meno. Ringraziamenti al team MM Motorsport, a Pirelli ed a tutti i partner che ci hanno consentito di partecipare a questo campionato.”

Gli sterrati senesi hanno gratificato anche Giacomo Guglielmini e Simone Giorgio, al via con la Peugeot 208 R2B. L’alfiere di Maranello Corse, al debutto su terra, si è trovato subito a suo agio, imponendosi nella prova spettacolo del venerdì. Nel parco chiuso notturno, però, è stato vittima di un fatto increscioso: sono stati tagliati entrambi i tubi dei freni posteriori sulla sua vettura, e solo un miracolo dell’assistenza ha permesso al pilota di Montefiorino di proseguire regolarmente la gara. Tutto ciò gli ha però tolto concentrazione, e ha affrontato le prime prove di giornata molto contratto. La seconda parte di gara è stata invece di tutt’altro aspetto, con Guglielmini ad attaccare a testa bassa per recuperare il distacco, chiudendo infine secondo, ad appena 8”7 dal vertice, sia di classe che di Peugeot Competition 208 Rally Cup Top. Con questo risultato, Guglielmini ha confermato anche la seconda piazza nel monomarca Peugeot, vedendo sfumare per un soffio la possibilità di conquistare il volante ufficiale Peugeot per il 2020, ma al tempo stesso confermando il rapporto di stima reciproca instauratosi con il team nel corso di una stagione fantastica, il cui bilancio finale è ampiamente positivo.


Dichiarazione di Manuela Martinelli: “Siamo felicissimi per questo weekend intenso ed estenuante. Il risultato di Paolo, con il podio assoluto e la vittoria tra i contendenti del CIRT, è stata la ciliegina sulla torta a coronamento di una stagione emozionante, al fianco di un campione del calibro di Andreucci, con il quale abbiamo svolto un lavoro eccezionale. Meritevole di lodi è anche Guglielmini, che al debutto sulla terra ha dimostrato di avere le carte in regola per puntare in alto. Siamo arrabbiati per quanto successo durante la notte tra venerdì e sabato, fatto gravissimo e per il quale abbiamo sporto denuncia, e che ha influenzato l’esito della gara. I ragazzi dell’assistenza sono stati fenomenali nel risolvere il problema senza far pagare penalità a Guglielmini, e lui ci ha ripagato con una prova maiuscola, al culmine di un campionato che lo ha visto assoluto protagonista.”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker