Home » Salita » ULTIMO ATTO DEL C.I.V.M. 2011 ALLA 29. PEDAVENA – CROCE D’AUNE

ULTIMO ATTO DEL C.I.V.M. 2011 ALLA 29. PEDAVENA – CROCE D’AUNE

Le Dolomiti Bellunesi saranno teatro della dodicesima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna dal 23 al 25 settembre. Riflettori sul Trofeo Under 25 e Coppa E1 Superstars.

22/09/2011 – La 29^ Pedavena – Croce D´Aune sarà il dodicesimo e conclusivo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna 2011, la massima serie tricolore della CSAI, Commissione Sportiva Automobilistica dell´Automobile Club D´Italia. La corsa bellunese organizzata dagli infaticabili Amici della Pedavena – Croce D´Aune è valida anche per il challenge europeo della Montagna e per la Coppa Europa.

Il week end feltrino entrerà nel vivo domani venerdì 23 settembre, con le operazioni di verifica che si terranno dalle 14.00 alle 20.00, come da tradizione presso la Birreria Pedavena, simbolo dell´intero evento sportivo. Sabato 24 settembre dalle 10.30, due salite di prova sul tracciato di gara in nuova versione da 7,785 Km che dalle porte di Pedavena si inerpica fino a Croce D´Aune, 608 metri più in alto coprendo una pendenza media del 7,81%. Domenica 25 settembre alle 10 i Direttori di gara Walter Robassa e Remo Cattini daranno il via alla dodicesima prova del C.I.V.M.. Presso il Piazzale di Croce D´Aune appena finita la gara seguirà la cerimonia di premiazione.

Anche se la massima serie tricolore delle corse in salita ha espresso i propri verdetti, saranno tanti gli spunti di grande interesse alla gara bellunese. I riflettori saranno puntati in particolare sul duello per il Trofeo Under 25, per la Coppa E1 Superstars e per il secondo posto in gruppo GT alle spalle dell´assente campione Leo Isolani.
Nel gruppo E2/M svettano senz´altro i nomi di due esperti piloti toscani entrambi con evidenti pretese del successo in gara, l´inossidabile Franco Cinelli conoscitore del tracciato sul quale sa come usare al massimo i tanti cavalli della sua Lola Zytek F.3000 e Michele Camarlinghi, il vincitore del Trofeo E2/B del 2010 che a Pedavena sarà al volante della prestante ed agile Osella FA 30 Zytek da 3000 cc., con la quale punterà dritto al successo. Proprio dal gruppo delle monoposto parte la difesa alla vetta dell´Under 25, attualmente in mano al giovane siciliano di Ragusa e figlio d´arte Samuele Cassibba, che al volante della Tatuus F. Master ha dato ottime prove di grande crescita sportiva, culminata dal terzo poso assoluto e primo dei piloti C.I.V.M. alla Salita della Sila dello scorso agosto. Il pilota di Comiso farà di tutto per non lasciare avvicinare il più diretto inseguitore, anch´egli giovanissimo figlio d´arte in arrivo da Trapani, Francesco Conticelli, sempre più convincente sulla Osella PA 21/S Honda, vettura sulla quale è salito per la prima volta nella stagione in corso dopo un anno di apprendistato con la versione da 1600 cc.. Il pilota di Marsala, sempre protagonista del gruppo CN, ha vinto tra le biposto a Caprino. Adesso il duello finale per la conquista del Trofeo riservato alle future conferme di una delle più ferventi specialità dell´automobilismo italiano. Altra Tatuus al via è quella del veronese Franco Bertò.

Nel gruppo delle biposto con preparazione secondo normativa europea, l´E2/B, vinto dal Trentino Chrstian Merli, la sfida per i punti di C.I.V.M. sarà tra i due papà dei duellanti under, Giovanni Cassibba e Vincenzo Conticelli. Il ragusano ha scommesso sulla nuova Wolf GB 08 con motore Mugen da 3000 cc. e spera di poter chiudere il tricolore con un buon risultato. Stessa speranza anche per il trapanese che ha passato la stagione a colmare il debito di familiarità con la potente Osella PA 30 Zytek. Il trentino Adolfo Bottura è in testa alla classe 1600 con la Radical e pensa già ad alzare la Coppa di categoria. In gruppo CN ritorno all´ultima di campionato per il sempre protagonista calabrese Rosario Iaquinta, che con la sua Osella PA 21/S, ha lottato anche per la vittoria con l´assente neo campione Omar Magliona.

In gruppo GT il duello si profila per il secondo posto tra il trevigiano campione 2010 Antonio Forato, che per la gara di casa ha scelto la Ferari F430 GT Cup, contro la Lotus 2 Eleven del bresciano di Salerno Francesco Abate. Abate ha portato all´esordio la GT inglese di classe Gt Cup con prestazioni sempre migliori, adesso è attore del duello finale per il secondo posto. Forato anche nella passata edizione della Pedavena ha optato per la vettura di Maranello in luogo della Lamborghini Gallardo che ha usato in diverse gare della stagione, cogliendo ottimi risultati che lo hanno portato anche in lotta per il titolo. Nel gruppo delle Super Car anche il toscano Guido Sgheri con la Porsche 996 con la Coppa GT2 già in mano, come “Ragastass” che ha conquistato in anticipo la Coppa GT3 con la bella Ferrari F430.

Non ha resistito al fascino della Pedavena il neo Campione di gruppo E1 Fulvio Giuliani. Il bolognese della Fluido Corse sarà al via con la sua aggiornatissima Lancia Delta EVO, vettura a trazione integrale particolarmente a proprio agio sul guidato tracciato veneto. Ma proprio il gruppo E1 riserva emozioni in arrivo dal duello per la Coppa Superstars, riservata alle vetture derivate dal noto campionato in pista. A contendersi la vittoria il maceratese Abramo Antonicelli, attualmente in testa con la sua BMW M3 V8 ed il modenese Piergiorgio Bedini che si prepara alla rimonta finale con l´Audi RS 6. Nella numerosa classe 2000 cercherà il successo dopo gli ultimi aggiornamenti alla Opel Astra GS il trapanese Daniele Amato. Tra gli altri nell´accesa classe saranno da seguire le prestazioni dei giovani, ma già esperti, Cesare Brusa e Manuel Morocutti entrambi con le Renault Clio Sport. In classe 1600 cercherà di completare la rincorsa alla Coppa il trapanese di Vicenza Isidoro Alastra sempre capace di ottime prestazioni con la Citroen Saxo. Nella categoria fino a 1400 cc. del gruppo E1 adesso il leader reatino Emiliano Di Muzio vede da vicino la Coppa di classe conquistata a suon di duelli impegnativi con la sua Peugeot 106. L´umbra Deborah Broccolini vuole completare una stagione ottima per lei e la sua Citroen C1, con la quale la pilota perugina ha vinto la classe e la Coppa Dame.

Anche se con il titolo di gruppo A in mano il bolzanino Rudi Bicciato cercherà ancora un successo con a sua Mitusbishi Lancer EVO che prepara personalmente, ma per il driver della Scuderia Mendola sarà soprattutto caccia alla Coppa Europea. Presente fino in fondo lo sfidante campano Sandro Acunzo, ottimo protagonista della stagione anche se talvolta troppo seguito dalla sfortuna al volante della Mitsubishi Lancer EVO, con la quale ha anche impensierito il campione. Rientro in C.I.V.M,. per il pescarese già campione di gruppo nel 2008 Giuliano Pirocco che esordirà al volante di una Mitsubishi Lancer. In classe 2000 il pesarese Ferdinando Cimarelli con la sua Alfa 147 Cup difenderà la testa puntando alla Coppa, anche se proverà fino in fondo ad insidiarlo il catanese Salvatore D´Amico con la Renault New Clio. Il triestino Paolo Parlato su Honda Civic Type-R cercherà conferma delle nuove soluzioni adottate sulla vettura giapponese. Ma tutti dovranno fare i conti con il sempre temibile campione di gruppo del 2009 “Romy” in gara con la sua Honda Civic Type-R. Duello finale in una affollata classe 1600, tra due Peugeot 106 di altrettanti ottimi driver, il campano Giuseppe D´Angelo, che precede di appena tre lunghezze il pugliese Rino Tinella.

Chiude la sua esaltante stagione in casa il neo campione di gruppo N Lino Vardanega. Il trevigiano della Rubicone Corse al volante della Mitsubishi EVO X cercherà il successo anche nell´ultima prova del C.I.V.M. che lo ha visto ancora una volta vincitore. A tentare di sbaragliare il campione ci sarà nella classe regina il trentino Maurizio Pioner alla fine di una stagione a fasi alterne sempre al volante della Mitsubishi Lancer Evo, sulle vetture giapponesi anche il preparatore salernitano ma residente a Brescia Maurizio Abate ed il pescarese campione 2010 Roberto Chiavaroli. Vorrà il sigillo definitivo in classe 2000 il friulano Michele Buiatti con la Honda Civic Type-R, con la quale è salito fino al secondo posto in gruppo, mentre per il pugliese Oronzo Montanaro si tratterà di cercare di salire sul secondo gradino del podio di classe, dopo una stagione non troppo fortunata per via dell´adattamento alla nuova Honda Civic Type-R. Il piemontese Giovanni Regis con la sua Peugeot 106 ha fatto sua classe 1600, classe più numerosa in assoluto a Pedavena, ma spera di chiudere con un ulteriore affermazione in una gara a lui congeniale, ma al successo punterà tra gli altri il giovane salernitano Cosimo Rea con la Citroen Saxo con cui ha ottenuto ottimi riscontri.

Tutti presenti i maggiori protagonisti della stagione del gruppo Racing Start. Il neo campione umbro Paolo Mancini vorrà concludere la stagione con un nuovo primato al volante della Renault Clio RS, gemella di quella della rientrante friulana Elena Croce seconda tra le dame. Inossidabile il bergamasco Mario Tacchini su Fiat Punto Sporting, che ben conosce la Pedavena, mentre concluderà la sua buona stagione in C.I.V.M. anche l´abruzzese Andrea Marchesani al volante della Fiat 500.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

SCOLA DA RECORD A COLPI DI POWERSHIFT

Dopo il sontuoso terzo posto di Liber a Cividale, il campionissimo calabrese firma ad Erice ...