Home » Kart » WSK » UN CONTATTO ROVINA IL WEEK END PERFETTO DI NAKAMURA BERTA E DEL TEAM DRIVER

UN CONTATTO ROVINA IL WEEK END PERFETTO DI NAKAMURA BERTA E DEL TEAM DRIVER

In un lungo week end di gare sul tracciato rodigino di Adria, il Team Driver di Devid De Luchi conquista gli onori della ribalta nella prima tappa della WSK Super Master Series.

Il team veneto, presente in pista con 12 piloti divisi in tre diverse categorie (60 Mini, OKJ e OK), si è messo particolarmente in luce nella combattuta e folta categoria riservata ai kart 60 cc (60 Mini), posizionando per tutto il week end al vertice il giapponese Nakamura Berta. La new entry del team per la stagione 2020 si è dimostrato subito velocissimo sin dalla WSK Champions Cup ed ha ribadito le sue ottime performance anche in questo primo round della Super Master Series conquistando la pole, tre vittorie su quattro manche eliminatorie e la vittoria nella Pre Finale. Un week end da dominatore interrotto purtroppo nel momento clou (la Finale) solo a causa di un contatto di gara con un avversario, nelle prime battute, mentre era in piena lotta per la vittoria. Un grande rammarico per il risultato perso ma la consapevolezza di poter lottare per il titolo sino alla fine della mini serie WSK. Per gli altri alfieri del team di Asolo impegnati nella 60 Mini il week end è stato molto intenso. Alla Finale A accedevano Kastelic e Nijs: per il driver della Cetilar Racing il 9° posto in Finale dimostra la buona progressione del pilota alla sua seconda stagione con il Team Driver mentre per il belga, dopo aver occupato per tutto il week end la TOP 10, il finale è stato sotto le effettive potenzialità a causa di un contatto di gara. Fuori dalla Final A ma protagonisti della Finale B gli altri 6 piloti del team veneto. La vittoria andava a Monza, che bissava quella ottenuta nella WSK Champions Cup, mentre nella TOP 10 finivano Dal Col (5°) e Josseron (8°). Fuori dalla TOP 10 Kinnmark (12°), Fardin (13°), Sala (16°) e Van T Pad Bosch (30°).

Nella OKJ il Team Driver portava al debutto il Campione Italiano X30 Mini Sebastiano Pavan. Per il padovano questa prima sfida nella nuova categoria ha rappresentato l’occasione giusta per poter far chilometri ed esperienza in gara alla guida del ben più potente (rispetto all’X30 Mini) OKJ.

Infine, nella OK, l’esperto Cenedese mancava l’accesso alla Finale di pochissimo (18°) dopo aver concluso costantemente nella TOP 15 le varie manche eliminatorie.

Devid De Luchi:Siamo davvero rammaricati per l’incidente di Nakamura Berta perché poteva davvero portare a casa una meritata vittoria. Le gare, soprattutto a questo livello, sono così. Bisogna accettarlo e lavorare sodo per tornare subito al vertice. Con maggiore esperienza anche altri dei nostri piloti saranno presto in grado di lottare per le posizioni di vertice. Nella OKJ e OK abbiamo ancora molto lavoro da fare con i piloti per poter essere più competitivi.”

Il team di De Luchi è ora pronto alla trasferta spagnola di Valencia per la IAME Winer Series in programma il prossimo week end.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

WSK SUPER MASTER SERIES

WSK SUPER MASTER SERIES | LE DUE GARE DEL MESE DI MAGGIO SONO RINVIATE

L’emergenza Covid-19 comporta una riprogrammazione del calendario gare WSK e i due eventi del 3 ...