Home » Rally » CIR » UN RALLY DUE VALLI IN SALITA PER I COLORI PROJECT TEAM
UN RALLY DUE VALLI IN SALITA PER I COLORI PROJECT TEAM

UN RALLY DUE VALLI IN SALITA PER I COLORI PROJECT TEAM

Quinta piazza tra le “due ruote motrici” per gli alfieri Lucchesi – Pollicino (Peugeot 208 R2), nel penultimo nonché tribolato atto stagionale del CIR


I siciliani Bruccoleri – Longo (Volkswagen Polo R5), invece, optano per un ritiro anticipato a scopo cautelativo

La trasferta in terra veneta, teatro del 38° Rally Due Valli, quinto atto del Campionato Italiano Rally (CIR) andato in scena sabato scorso, si è rivelata ben più ostica del previsto per i due equipaggi schierati al via sotto le insegne della scuderia Project Team. Il portacolori Christopher Lucchesi, su Peugeot 208 R2 della GF Racing, ha concluso quinto nella categoria “due ruote motrici” e terzo nel Trofeo Peugeot Competition, una volta completate le nove prove speciali in programma. Il giovane talento toscano, in coppia con l’esperto Marco Pollicino, è riuscito sì a raggranellare punti ma non tanti quanti sperati alla vigilia, pur spuntando tempi più che confortanti nelle ultime frazioni cronometrate disputate in notturna. «In tutta onestà, il piazzamento conseguito non mi soddisfa più di tanto. Sapevamo di avere le potenzialità per fare decisamente meglio» – ha precisato Lucchesi jr –  «Però, memore di quanto accaduto alla Targa Florio e il successivo annullamento del ‘Sanremo’, ho optato per un avvio prudente per non correre inutili rischi. Nel prosieguo, le mutevoli condizioni meteo e il peggioramento del fondo stradale hanno, ulteriormente, complicato il quadro generale. Sono mancati del tutto i presupposti per spingere sull’acceleratore in totale sicurezza. Tant’è che, solo nelle battute finali, pur rimanendo accorti, siamo riusciti a migliorare il passo. Ad ogni modo, emergenza sanitaria permettendo, riprenderemo il cammino nel ‘Tricolore’ disputando, altresì, il ‘Tuscan Rewind’, ultimo atto stagionale della serie».

Difficoltà ambientali rimarcate anche dal siciliano Luigi Bruccoleri, alla prima partecipazione in carriera alla competizione scaligera. Il presidente-pilota del sodalizio, al volante della Volkswagen Polo R5 della Step Five Motorsport e nuovamente affiancato dal corregionale Roberto Longo, infatti, ha scelto di ritirarsi anticipatamente a scopo cautelativo, dopo aver tribolato nel corso delle prime cinque ps. «L’obiettivo che mi ero posto era semplice: divertirmi e, al contempo, maturare esperienza con la Polo, magari togliendomi anche qualche bella soddisfazione e invece… » – ha raccontato Bruccoleri – «Inutile girarci intorno, ma partire trentesimi ci ha penalizzato. A differenza di quanti ci hanno preceduto, noi abbiamo fatto i conti con un manto stradale al limite del praticabile, ricoperto da pietre e uno spesso strato di fango. Ad ogni tornante rischiavamo di perdere il controllo del mezzo e finire lungo una scarpata o contro un albero, così come d’altronde è accaduto ad altri concorrenti. Giocoforza, ritmi bassissimi e tensione alta. Tanto per non farci mancare nulla, durante il secondo giro di prove è anche calata una nebbia talmente fitta che ha ridotto la visibilità quasi a zero. Così, visto che non concorrevo per alcun titolo, dopo qualche lieve toccata e, soprattutto, venuto meno il divertimento, ho preferito consegnare la tabella di marcia. Detto questo, ringrazio tutti i partner per il continuo supporto e, in particolar modo la 2Gem, nostro main sponsor al ‘Due Valli’».

Calendario CIR  “due ruote motrici” 2020


Rally di Roma Capitale (26 luglio); 43° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio (22 agosto); 104ª Targa Florio (12 settembre); 67° Sanremo Rallye (3 ottobre – annullato); 38° Rally Due Valli (24 ottobre); 11° Tuscan Rewind (21 novembre).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Stefano Peletto: “Nella prima prova abbiamo compromesso la gara. Abbiamo comunque fatto una gara in ...