GT WORLD CHALLENGE

UN SUPER KIKKO GALBIATI REGALA IL PODIO AL GRT GRASSER TEAM NELLA 1000 KM DEL PAUL RICARD

Grazie ad una prestazione solida e incisiva, il giovane pilota lombardo chiude al terzo posto nella categoria Silver il secondo round del GT World Challenge Europe


Arrivano le prime grandi soddisfazione per Kikko Galbiati nell’ambito della nuova avventura targata GT World Challenge Europe. Il giovane pilota bresciano, alla sua prima stagione nella prestigiosa serie continentale, ha infatti conquistato un eccellente terzo posto di classe nella 1000 Km del Paul Ricard, secondo appuntamento stagionale della Endurance Cup, in coppia con i compagni Tim Zimmerman e Clemens Schmid.

Nel suggestivo scenario di una gara scattata al tramonto e conclusasi alla mezzanotte locale, Galbiati e compagni hanno regalato una prova tutta grinta, mettendo a segno una bellissima rimonta e consentendo al GRT Grasser Racing Team di centrare il primo podio stagionale dopo l’esordio in salita di Monza. Un risultato giunto al termine di un confronto serratissimo con svariati avversari, che ha visto la potente Lamborghini Huracàn GT3 Evo #16 della compagine austriaca transitare sul traguardo con solo mezzo secondo di vantaggio sui più immediati inseguitori, al termine di sei ore di gara tiratissime e caratterizzate da una serie di interventi della Safety Car.

Il GRT Grasser Racing Team è stato abile nella gestione della strategia di gara, con Galbiati che ha messo a frutto nel migliore dei modi il proprio feeling con la vettura di Sant’Agata Bolognese maturata nel corso delle ultime stagioni. Questo nonostante un’esperienza inevitabilmente ridotta nelle gare di durata, il che però non ha impedito al veloce pilota bresciano di gestire con grande lucidità le concitate fasi che lo hanno visto come protagonista nel corso del secondo e quinto stint.

Già nel corso delle prove l’equipaggio del team austriaco ha cercato di ottimizzare al meglio l’esperienza acquisita nel corso del round iniziale di Monza, con le qualifiche che hanno visto la vettura #16 ottenere l’undicesimo riscontro cronometrico tra le vetture iscritte alla Silver Cup, complice qualche problema patito nel primo turno. Galbiati si è comunque distinto con un ottimo 1:55.228 che ha confermato le potenzialità di vettura e team in vista della gara.


Dopo qualifiche tutte in salita, la gara di Sabato sera si è rivelata perfetta dal punto di vista della gestione strategica e delle performance sul giro. L’equipaggio del GRT Grasser Racing Team ha recuperato costantemente posizioni, affacciandosi alla zona podio a partire dall’ultimo terzo di gara. Galbiati ha ereditato da Tim Zimmerman il volante della Huracàn nel secondo stint di gara, districandosi con grande attenzione nel traffico e facendo registrare crono sui livelli dei migliori. Un passo che ha consentito al team di recuperare terreno e sfruttare al meglio le varie fasi di neutralizzazione. Una volta calata l’oscurità sul tracciato francese, Kikko è ritornato in abitacolo per il quinto e penultimo stint, mettendo a segno un piccolo capolavoro. Il bresciano, nonostante montasse in quel momento pneumatici usati che rendevano il controllo della vettura difficoltoso soprattutto nel terzo settore della pista, è riuscito con grinta e caparbietà a risalire dalla quinta alla terza posizione, sfruttando abilmente le condizioni di traffico nonostante fosse alla prima esperienza in un contesto simile. Una volta ceduto il volante della vettura a Clemens Schmid, quest’ultimo con gomme nuove è riuscito a rintuzzare gli attacchi degli avversari sino alla bandiera a scacchi, conquistando un meritato terzo posto finale.

“Siamo davvero molto contenti di questo risultato – afferma Kikko Galbiati  – che regala a tutto il team una grande iniezione di fiducia, dopo un esordio a Monza sfortunato e un inizio di week-end reso complicato da qualifiche non perfette. Siamo riusciti ad ottimizzare al meglio il nostro potenziale durante la gara, recuperando molte posizioni e lavorando tutti nella stessa direzione, grazie anche a delle ottime scelte strategiche da parte del team. E’ stato entusiasmante, per quanto mi riguarda, soprattutto lo stint in notturna: per me era una condizione nuova e non era affatto semplice gestire la vettura dovendo al contempo fare i conti con il traffico in pista e l’usura delle gomme. Ma alla fine è arrivato questo podio che ci ripaga dell’ottimo lavoro di squadra messo a segno qui in Francia. Direi che rispetto al primo appuntamento i miglioramenti sono apparsi evidenti, e ora non dobbiamo fare altro che continuare in questo modo per toglierci altre soddisfazioni nel corso dell’anno. Per questo bellissimo risultato desidero ringraziare il GRT Grasser Racing Team per l’eccellente lavoro svolto e i miei compagni di squadra, con cui ho lavorato in grande armonia. Un ringraziamento particolare va poi rivolto alla mia famiglia, al mio staff e agli sponsor per il supporto che ci consente di gareggiare in un campionato così competitivo. Adesso guardiamo con fiducia e grande attesa verso la prossima gara di Spa che rappresenterà per tutti noi un banco di prova davvero importante”.

L’Endurance Cup del GT World Challenge Europe tornerà in scena nel prestigioso scenario di Spa Francorchamps (Belgio) per il terzo appuntamento stagionale, in occasione della mitica 24 Ore che avrà luogo il prossimo 31 Luglio-1° Agosto. Una sfida alla quale Galbiati e compagni avranno modo di prepararsi in maniera accurata, grazie anche alla due giorni di test prevista sul tracciato delle Ardenne il 22-23 Giugno.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker