Home » Rubriche » Inside Tech » VAC ROBOTIC: LA RIVOLUZIONE DEL CAMBIO AL VOLANTE

VAC ROBOTIC: LA RIVOLUZIONE DEL CAMBIO AL VOLANTE

Un sistema elettro-pneumatico all’avanguardia. Affidabile, miniaturizzato, sofisticato ed ultra leggero, annovera la più ampia gamma di funzioni di gestione della vettura, disponibile sul mercato. Una svolta tecnologica radicale, già acclarata da numerosi brevetti ed utenti in tutti i format di gara.

  

Realizzare un sistema come gli altri, non avrebbe permesso di depositare i brevetti acquisiti e di essere così realmente innovativi in un mercato ormai ricco di proposte per quanto attiene gli impianti di cambio al volante. Vac Robotic è un sistema che va ben oltre la classica gestione elettronica della trasmissione, attuata attraverso l’innesto dei rapporti con le palette al volante. I componenti del sistema infatti, sono stati concepiti per occupare il minor spazio possibile e si avvalgono di una singola centralina di comando che si interfaccia con quella del motore e copiandone i dati li processa secondo la propria logica di gestione, consentendo passaggi di rapporto fulminei e programmabili su diversi settaggi. Grazie alla miniaturizzazione delle parti, il peso complessivo dell’apparato completo si attesta sui 2 chilogrammi, una quota record che fa di Vac Robotic il prodotto nettamente più leggero e compatto disponibile sul mercato. La centralina può essere così collocata in posizioni strategiche per l’utilizzabilità, l’estrazione e la lontananza da fonti di eccessivo calore. Il sistema Vac Robotic, sviluppato ed evoluto in un arco temporale di oltre dieci anni, è pronto a debuttare con un innovativa applicazione che consente di settare vari parametri della vettura, anche dal telefono cellulare: controllo di trazione, scalata multi rapporto programmata e telemetria, sono solo alcune delle funzioni disponibili.

  

Il fatto che sia un impianto elettropneumatico conferisce inoltre l’eccellente affidabilità tipica di questa configurazione, portandone la velocità di esecuzione a livelli decisamente più alti rispetto a quelli usuali per questo tipo di sistemi. Sono già numerose le vetture equipaggiate con Vac Robotic ad essere impegnate in varie discipline della velocità su pista e su strada e l’utenza non ha registrato alcuna anomalia funzionale in esercizio o alcuna rottura dell’impianto.

  

Time Attack Italia corso da Gianlorenzo Moretti e vinto nella classe Super 2000 su Renault Megane, campionato maltese in cui domina Fabio Baldacchino su una Formula e coppe di classe del campionato siciliano slalom già centrate con Giuseppe Medica su Radical SR4 e Manuel D’Antoni con una Fiat 500 P2, oltre a vari slalom conquistati da Luca Filippetti, sono alcuni dei recenti successi centrati con impianti Vac Robotic.

info: https://www.vacrobotic.it/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

FINALMENTE HANS

Dal 2018, collare obbligatorio per vetture sport, monoposto e per le cinture da 2″ predisposte. ...