Home » Slalom » VENANZIO VINCE ANCORA

VENANZIO VINCE ANCORA

Il fresco campione italiano, fa sua la sesta gara dell’anno trionfando nello slalom  Sorrento-Sant’Agata, epilogo di una stagione entusiasmante che non ha mai visto giù dal podio in undici start, il driver dell’AutoSport Sorrento.

Mancava il suggello di tutto, quell’ultimo colpo di cannone che chiude la festa e rimanda festeggiato e festeggiatori, al prossimo anno di corride.

Salvatore Venanzio, sotto una pioggia tenue ma costante che ha accompagnato la Sorrento-Sant’Agata dallo start allo stop delle tre manches cronometrate, col successo nel derby di casa ha lucidato a cristallo il suo titolo di Campione Italiano Slalom 2016, bis di quello già vinto due anni prima.

received_10209078937147869La prima salita, suppletiva di quella Ricognizione by-passata per esigenze meteo, ha visto tutti correre senza eccedere, alla scoperta di quei rivoli e di quelle pozze che avrebbero potuto creare insidie.

Nella seconda Venanzio voleva ovviamente tirare il passo, per provare a sistemarsi in vetta e magari spendere altre risorse, se fossero servite, nel terzo e decisivo stint. Uno spegnimento allo start però, nel tentativo di non far pattinare troppo la macchina al verde, lo limitava nella performance e lo acquattava dirimpetto a Vinaccia e Sambuco, con le loro Pa9/90 duemila.

La terza sessione era quindi un arena infuocata negli animi ma allagata nel meteo, nella quale il più bravo a sbagliare meno, avrebbe portato a casa la coppa più alta della gara della penisola sorrentina.

Vinaccia si issava fino ad un buon 166.47, Sambuco gli si francobollava addosso con 166.78, ma il capitano dell’AutoSport Sorrento giocava il Re di denari e con 164.22, si portava via l’intera posta sul tavolo.

received_10209078937107868Più attardato Salvatore Castellano, quarto sulla Radical Pro-Sport, tallonato da un eccellente D’Amaro che con la sua Clio E1-2000 ha confezionato una splendida  quinta piazza assoluta, dopo aver vinto questa gara in un edizione ancora più bagnata di qualche anno fa.

Sesta piazza finale per Sebastiano Castellano, settima per Sbaratta con una 106 Gr.N, ottava di Cataldo Esposito con la Radical Sr4-1600, nona di Laudati su R5 Gt Turbo di classe S7,decima di Magliano su Saxo N1600.

Così il vincitore Salvatore Venanzio: Contentissimo per questa stagione incredibile, in cui ho vinto sei gare e nelle altre cinque fatte non sono mai sceso dal podio. Sono doppiamente soddisfatto perché oltre ad essere stata l’annata più vincente è stata anche la più dura, in quanto mai come nel 2016 il parco piloti è stato così forte ed agguerrito. Svettare contro grandi avversari, dà sempre un’altra carica. Ora però basta con le gare, prestissimo smonterò il mio motore, vecchio di tre stagioni e via da Fucile per farmene fare uno nuovo, visto il 2017 insidioso che mi aspetta. Sarà una durissima sfida, perché i miei avversari miglioreranno ancora e noi vogliamo farci trovare pronti.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PILOTI PER PASSIONE: CIVM E CIS NEL 2020

Nello slalom tricolore di Melfi allo start Antonino Branca, Agostino Fallara e Gaetano Rechichi. Domenico ...