Home » Pista » TROFEO SUPER CUP » Weekend complicato per Amaduzzi e il team Emotion Motorsport a Magione

Weekend complicato per Amaduzzi e il team Emotion Motorsport a Magione

Problemi elettrici costringono Amaduzzi e Capecchi sulla difensiva all’esordio in Super Proto Cup.

L’esordio in Super Proto Cup all’Autodromo di Magione ha riservato un weekend difficile, a tratti frustrante, a Davide Amaduzzi, Lorenzo Capecchi e al team Emotion Motorsport. Problemi elettrici e di pescaggio della benzina hanno afflitto la Wolf GB08 – Honda della squadra lissonese e condizionato il risultato finale. Amaduzzi e Capecchi ritornano dal tracciato umbro con un quarto e un quinto posto, consci che dalle disavventure si esce più forti e competitivi di prima.

Le anomalie di natura elettrica sono iniziate fin dal primo giro delle libere, ma il team Emotion Motorsport ha dato prova di grande determinazione e coesione nell’andare a caccia della soluzione. Nonostante l’impossibilità di mettere insieme un giro veloce completo, i tempi di settore lasciavano comunque trasparire un ottimo passo potenziale.

“Fin dal primo giro di prove libere abbiamo avuto degli anomali problemi elettrici. In alcune curve il motore si spegneva del tutto, per poi riprendersi. Il team ha lavorato molto duramente, ma a volte con questo tipo di guasto ci si mette una vita a individuare la soluzione,” ha detto Amaduzzi, che è stato costretto a partire dal fondo dello schieramento in gara 1.

Il quinto posto finale è stato il massimo che il bolognese potesse ottenere.

“In gara il motore non si spegneva , ma perdeva colpi in ogni accelerazione. Questo non mi ha permesso di togliermi dal traffico, che a Magione è un classico vista la larghezza ridotta della pista. Nonostante questo, ero riuscito a fatica a portarmi fino al secondo posto, grazie anche a una safety car. Negli ultimi giri, purtroppo i problemi sono peggiorati sempre più e ho perso diverse posizioni. Un vero peccato, perché questa era una gara da vincere. “

Grazie al lavoro di Emotion Motorsport, il guaio elettrico è stato risolto prima di gara 2 e Capecchi, con una condotta di gara accorta e costante ha portato a casa il quarto posto.

“E’ stato un week end difficile. Il problema elettrico ha condizionato tutto, in particolare la gara di Davide. Mi dispiace quasi che il problema sia stato risolto per la mia gara e non la sua, perché lui poteva davvero vincere. E’ stato nelle posizioni di vertice con le noie che abbiamo avuto, senza potevamo lottare per il primo gradino del podio,” ha detto Capecchi. “Io sto migliorando. Ho fatto una gara costante e progressiva e sono stato lontano dai guai. Grazie al supporto di Davide sto capendo meglio l’auto e come portarla al limite. I ragazzi del team sono stati super e hanno lavorato senza sosta, stiamo progredendo davvero bene. Weekend complicati come questi forgiano il carattere e piano piano stiamo portando vettura e team nelle posizioni che contano.”

Il prossimo impegno in pista per Davide Amaduzzi, Lorenzo Capecchi e il team Emotion Motorsport sarà il 6 settembre a Vallelunga, con il secondo appuntamento del Master Tricolore Prototipi, mentre la Super Proto Cup andrà nuovamente in scena il 27 settembre a Binetto.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

DOPPIO ROSSETTI A MAGIONE

Uno-due perentorio sulla sua Mini e dominio in entrambe le manche fra le Turismo3, nella ...