Home » Salita » WEEKEND CRUCIALE IN FRIULI PER LA SCUDERIA ATENEO

WEEKEND CRUCIALE IN FRIULI PER LA SCUDERIA ATENEO

Magliona in azione su OsellaLa trasferta in chiaroscuro di Iglesias lancia ilteamsiciliano all’attacco del CIVM a Verzegnis dal 24 al 26 maggio con Magliona (Osella PA21 Evo) e Giuliani (Lancia Delta Evo)

PALERMO, 23 maggio 2013. Dopo un weekend di alti e bassi alla prima stagionale nella sarda Iglesias, la scuderia siciliana Ateneo torna in gara nel CIVM 2013 alla 44° Verzegnis-Sella Chianzutan, in programma dal 24 al 26 maggio in provincia di Udine. La cronoscalata internazionale friulana sarà fondamentale per 

il proseguo della stagione per la coppia di campioni italiani che il team diretto da Agatino Pedicone schiera con l’obiettivo del massimo risultato: il sassarese Omar Magliona e il bolognese Fulvio Giuliani.

Nella categoria dei prototipi CN, missione “pieno di punti” per Magliona. Il campione sardo, reduce da tre “scudetti” consecutivi, sarà di nuovo al volante dell’Osella PA21 Evo Honda con la quale ha vinto in casa il primo appuntamento di campionato tre domeniche fa, quando però è stata assegnata soltanto la metà del punteggio: “Siamo pronti e scalpitanti – dichiara Omar –. Questo weekend dobbiamo confermarci al top per non perdere il treno dei migliori. Credo che come squadra, mezzo e motivazione abbiamo tutto per fare bene, ma oltre agli avversari l’incognita sarà il meteo, anche se alla fine la cosa più importante sarà mantenere il massimo della concentrazione e lavorare al meglio insieme alla scuderia”.

Tra le elaborate vetture Turismo del gruppo E1 va a caccia di rivincite dopo lo sfortunato esordio di Iglesias il bolognese Giuliani. Il veloce driver di Vado si ripresenta in Friuli con la sempre ammirata Lancia Delta Evo che cura attraverso la Fluido Corse. Un bolide sul quale il pilota e preparatore continua gli aggiornamenti per migliorare ulteriormente le performance. L’ultima grande novità è il cambio al volante elettro-attuato sviluppato e montato durante l’inverno: “Al momento ha funzionato bene, Verzegnis sarà il ‘collaudo’ definitivo – commenta Fulvio –. A


bbiamo grandi stimoli perché in gara si presenteranno tanti avversari di spessore, soprattutto europei. Non sarà facile, servirà una prova di forza, anche per capire il setup dell’auto, per il quale mi piacerebbe poter effettuare alcune prove. Per questo speriamo nell’asciutto malgrado le previsioni al momento non annuncino niente di buono. Ma se in gara pioggia dovrà essere l’importante è che le condizioni siano uguali per tutti e ci permettano di giocarcela alla pari”
.

Oltre che per il Campionato Italiano velocità Montagna, la gara friulana è valida per il Challenge e la Coppa Europa FIA, il campionato austriaco e sloveno e il trofeo triveneto/sloveno Dopo le verifiche sportive e tecniche di venerdì dalle 13 alle 19, ilprogramma dell’evento prevede per sabato 25 maggio le due prove ufficiali con partenza della prima manche alle 9.30. Domenica 26 la 44° Verzegnis-Sella Chianzutan vivrà il clou con il via di gara-1 sempre alle 9.30 e gara-2 a seguire.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Continua la favola della Caprino-Spiazzi. Successo per la quarta edizione della Rievocazione Storica

Vetture di gran classe e importante risposta del pubblico, in una Caprino Veronese che ha ...