Home » Rally » WRC » WRC, ITALIA | Le impressioni dei piloti dopo la PS8 “Coiluna-Loelle”

WRC, ITALIA | Le impressioni dei piloti dopo la PS8 “Coiluna-Loelle”

Car #18 T. Katsuta – D. Barritt (Toyota Yaris WRC): “Si scivola molto. E’ una sorta di buona esperienza per me. Aprire la strada non è facile ora. Ora capisco perché i tp driver si lamentano il primo giorno di gara”.

Car #69 K. Rovanpera – J. Halttunen (Toyota Yaris WRC): [Fuori dall’auto, hanno toccato e si sono girati, danni visibili alla posteriore sinistra]

Car #8 O. Tänak – M. Järveoja (Hyundai i20 Coupé WRC): “Kalle ha avuto un incidente, sono fuori dalla macchina in un brutto tratto. Non così bello a queste velocità tra gli alberi”.

Car #7 P.L. Loubet – V. Landais (Hyundai i20 Coupe WRC): “Ho toccato di nuovo al posteriorE” [ulteriori danni al retrotreno]

Car #44 G. Greensmith – E. Edmondson (Ford Fiesta WRC): “E’ andata meglio qui a esser sincero, abbiamo fatto qualche cambiamento tra le due prove. Ma non è solo una questione di gomme, le mie note non erano abbastanza buone per la prima. Abbiamo bisogno di migliorare un po’ di più. Ma se ci riusciamo velocemente tutto sarebbe perfetto”.

Car #33 E. Evans – S. Martin (Toyota Yaris WRC): “Le stiamo provando tutte, la macchina funziona bene quindi stiamo cercando di guidare il meglio possibile e provarci”.

Car #17 S. Ogier – J. Ingrassia (Toyota Yaris WRC):”Non cose da poco, era più scivolosa di quanto ci aspettassimo. Ci sto provando e continuerò a spingere”.

Car #11 T. Neuville – N. Gilsoul (Hyundai i20 Coupe WRC): “Pensavo che il degrado gomme sarebbe stato un problema. Penso che con 5 gomme (quindi una sola di scorta) sarebbe stato meglio. Forse ho rallentato troppo dove Rovanpera è uscito. Non sapevo che cosa sia successo e l’abbiamo visto fare dei cenni quindi probabilmente ho davvero rallentato troppo”.

Car #3 T. Suninen – J. Lehtinen (Ford Fiesta WRC): “Niente sta andando, ho provato a fare un’inversione con il freno a mano per far ruotare la macchina e il freno non ha funzionato, quindi ho dovuto fare una retromarcia”.

Car #6 D. Sordo – C. Del Barrio (Hyundai i20 Coupe WRC): “[Il danno sul posteriore destro della vettura] proviene dalla prova precedente”.

Car #23 P. Tidemand – P. Barth (Škoda Fabia R5): “E’ davvero lunga. E’ la prima volta che faccio queste prove, spero sia più semplice il secondo passaggio. C’è molto ‘cleaning’ che continua. Dobbiamo rimanere concentrati e andare avanti”.

Car #28 E. Bynildsen – I. Minor (Škoda Fabia R5):“Sinceramente finora è un weekend in cui stiamo soffrendo. I tempi sono lì. Dobbiamo dare un’occhiata a chi ci insegue. Stiamo migliorando ma penso che gli inseguitori saranno sicuramente più veloci”.

Car #27 O. C. Veiby – J. Andersson (Hyundai i20 R5): “Riguardo alla portiera posteriore non saprei, forse abbiamo dimenticato di chiuderla. Stavamo lavorando un po’ sulla macchina quindi forse ci siamo dimenticati. La foratura, davvero non saprei dove l’abbiamo avuta. E’ frustrante”. [una foratura e la portiera del baule aperta]

Car 24 M. Ostberg – T. Eriksen (Citroën C3 WRC): “[la portiera?] Non saprei. Penso sia un problema tecnico, un guasto alla maniglia dello sportello [scherza]. Sto facendo delle prove e questo mi rende felice, proviamo diverse cose sulla vettura e proviamo a divertirci. Era un rally che avremmo potuto vincere, peccato quello che è successo ieri, è uno di quei rally dove tutto va storto”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Sardegna amara per “Pedro” ed Emanuele Baldaccini

Termina anzitempo la sesta prova del Campionato del Mondo Rally 2020, per i portacolori italiani ...