WRC

WRC | LA SFIDA IBRIDA NON FA PAURA A PIRELLI

Terenzio Testoni, responsabile attività rally Pirelli, è fiducioso che il colosso italiano dei pneumatici sia pronto per l’inizio dell’era ibrida nel Campionato del Mondo FIA Rally.


Pirelli ha svelato il suo primo pneumatico con specifica 2022 in Spagna nell’ottobre dello scorso anno, con un clima in gran parte asciutto previsto per tutta la settimana del Rally di Monte-Carlo, le varianti soft e super soft di quel prodotto dovrebbero essere la scelta più gettonata per l’esordio delle nuovissime vetture Rally1.

“Abbiamo fatto molti test con questi pneumatici”, ha affermato Testoni. “Li stavamo testando alla fine dell’anno scorso e poi abbiamo lavorato molto con le squadre nei loro test pre campionato, dobbiamo aspettare l’inizio del rally, ma siamo abbastanza fiduciosi per l’anno a venire”.

Oltre alla categoria Rally1, Pirelli porta per la prima volta nella categoria Rally3 uno pneumatico Rally2 di nuova costruzione e una versione da 17 pollici del PZero e del Sottozero.

“Siamo stati impegnati”, ha detto Testoni. “Le categorie WRC2 e WRC3 sono molto importanti per Pirelli, sono vicine al nostro DNA perché queste gomme sono molto utilizzate in molti dei campionati nazionali che stiamo coprendo. E’ un momento molto emozionante nel WRC, siamo all’inizio di qualcosa di nuovo. Sappiamo che le auto porteranno esigenze diverse con la sfida del peso extra dell’ibrida, ma anche con la grande potenza – oltre 500 CV – sulla linea di partenza. Siamo pronti.”


Articoli correlati

Back to top button