Home » Rally » WRC » WRC Monte Carlo 2019 – DAY 1 – Ott Tanak subito all’attacco!

WRC Monte Carlo 2019 – DAY 1 – Ott Tanak subito all’attacco!

Dopo le prime due prove speciali svoltesi nella serata di giovedì, Ott Tanak e Martin Jarveoja su Toyota Yaris WRC sono in testa alla classifica provvisoria dell’edizione numero 87 del Rally di Montecarlo, classica tappa di apertura del Mondiale Rally.

Le insidie si sono aperte con l’inedita prova La Bréole-Selonnet di 20.76 Km, caratterizzata da tratti di fondo ghiacciato ed innevato, seguita da Avancon – Notre-Dame-Du-Laus di 20.59 Km, che si presentava pressocchè su fondo asciutto. Secondi assoluti in maniera provvisoria sono i campioni in carica Sebastien Ogier e Julien Ingrassia, alla prima gara iridata a bordo della Citroen C3 WRC, con cui sembrano avere un buonissimo feeling già dalla prima prova speciale. Al terzo posto troviamo il belga Thierry Neuville su Hyundai i20 WRC, che, complice una scelta azzardata di gomme, è stato attardato nella prima prova di giornata, per poi accorciare le distanze, facendo staccare il miglior tempo, nella seconda, in cui le gomme SuperSoft non chiodate rendevano decisamente meglio che sulla prima con fondo ghiacciato. Quarto assoluto troviamo Esapekka Lappi a bordo della seconda Citroen C3 ufficiale, con cui si è trovato subito a suo agio ed è riuscito a mantenere un buon passo in entrambi i passaggi, mentre al Quinto posto troviamo Jari-Matti Latvala,staccato di soli 1.2 s, condizionato da un assetto troppo morbido sulla sua Toyota Yaris WRC con cui non si è trovato propriamente a suo agio.

Alle sua spalle Elfyn Evans occupa la Sesta piazza con la sua Ford Fiesta WRC, alla ricerca di un inizio di rally pulito e senza errori. Al settimo posto troviamo Kris Meeke, al rientro nel mondiale rally a bordo della Toyota Yaris WRC: il britannico ha da subito mostrato di avere un buon passo nella prima prova, facendo segnare il secondo tempo, ma poi nel secondo passaggio è stato condizionato da una foratura lenta, che purtroppo lo ha attardato. In ottava piazza c’è invece il pluricampione del mondo Sebastien Loeb che è stato condizionato ed attardato da una scelta di gomme non ottimale. Al Nono e Decimo posto abbiamo invece Andreas Mikkelsen e Pontus Tidemand, il primo attardato pure lui da una scelta di gomme non felice, mentre il secondo alla ricerca di un po’ di fiducia sulla nuova Ford Fiesta WRC, auto su cui è al debutto ufficile. Da segnalare il ritiro di giornata di Teemu Suninen, finito in un terrapieno dopo poche centinaia di metri dall’inizio della prima prova.

Per quanto riguarda il WRC2/WRC Pro troviamo al comando Yoann Bonato su Citroen C3 R5, seguito dal giovane e promettente Nicolas Ciamin su Volkswagen Polo R5 e dal belga De Mevius sempre su Citroen C3 R5. Al quarto posto troviamo Gus Greensmith su Ford Fiesta R5. Il giovane Kalle Rovampera invece è stato vittima di un’uscita di strada nella prima prova, che ha causato diversi danni alla sua Skoda Fabia R5, ma che comunque è riuscito a riportare in parco assistenza dopo le due prove speciali.

Parlando dei nostri connazionali invece, il migliore di giornata è stato Andrea Nucita su Hyundai i20 R5, che pur avendo dovuto fare i conti con una toccata alla posteriore destra nella seconda prova, occupa la Ventesima posizione assoluta. Poco staccato da lui troviamo l’equipaggio di Davide Caffoni su Skoda Fabia R5 che occupa provvisoriamente la Ventiduesima posizione. Al ventiquattresimo posto invece si trova Matteo Gamba, pure lui su Skoda Fabia R5, seguito da Alessandro Gino e Manuel Villa, entrambi su Ford Fiesta R5.

Oggi il rally entra nel vivo, con tre prove speciali da ripetersi due volte, per un totale di 125 Km cronometrati, chi saprà avere la meglio? Clicca qui per i tempi live.

Luca Dal Farra

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Sardegna amara per “Pedro” ed Emanuele Baldaccini

Termina anzitempo la sesta prova del Campionato del Mondo Rally 2020, per i portacolori italiani ...