WSK

WSK Champions Cup, a Lonato è iniziata la stagione del karting internazionale

Sul Circuito South Garda Karting di Lonato, la WSK Champions Cup apre la stagione e propone i primi protagonisti del 2022.


Nonostante i team e i piloti del WSK abbiano dovuto effettuare un veloce cambio di circuito, da Adria a Lonato in poche ore, la stagione agonistica 2022 di WSK Promotion ha potuto iniziare con la consueta ottima partecipazione internazionale grazie alla perfetta organizzazione di tutto il comparto, e naturalmente per la fedeltà con il karting targato WSK più che mai avvalorata in questa occasione dai team e dai piloti.

Al South Garda Karting sta andando in scena quindi il primo appuntamento della stagione 2022, con la WSK Champions Cup giunta alla nona edizione nel 17° anno di attività dei campionati WSK. Oltre 170 i piloti presenti, provenienti da 36 nazioni. Particolarmente numerosa la categoria dei più giovani, con 92 piloti impegnati nella MINI.

Le prove cronometrate.

MINI. Proprio la MINI ha aperto i primi confronti del weekend con le prove cronometrate, dove a realizzare la pole position nella Serie-1 è stato il belga Dries Van Langendonck (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing-Vega) in 52.380, nella Serie-2 il suo compagno di squadra l’australiano William Calleja in 52.339, nella Serie-3 lo spagnolo Christian Costoya, l’altro pilota di Parolin Motorsport, ha fatto ancor meglio in 52.147. Ma il più veloce in assoluto si è rivelato il pilota ceco Jindrich Pesl (BabyRace/Parolin-Iame) con il crono di 51.919 nella Serie-4.


KZ2. Nella categoria più potente della KZ2 la pole position è andata all’olandese Senna Van Walstijn (Sodikart/Sodikart-TM Racing-Vega) in 45.022, con 47 millesimi di secondo sul tedesco David Trefilov (Maranello SRP/Maranello-TM Racing) e 0.116 sul francese Emilien Denner (Sodikart/Sodikart-TM Racing).

Nella OK è stato l’italiano Sebastiano Pavan (Team Driver/KR-Iame-LeCont) ad imporsi con il tempo di 46.001 davanti al connazionale e compagno di squadra Danny Carenini (46.109).

OKJ. Nella categoria giovanile della OK-Junior l’autore della pole position è stato il russo Dmitry Matveev (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex-Vega) con il tempo di 47.133, migliore di appena 85 millesimi di secondo sull’italiano Emanuele Olivieri (IPK/IPK-TM Racing).

Le prime manches di qualificazione.

Le manches di qualificazione di venerdì hanno visto subito un’ottima competitività e una grande incertezza sui risultati. Le manches si concluderanno sabato 22 gennaio per la definizione delle griglie di partenza in vista della fase finale di domenica 23 gennaio.

Nella Mini al successo sono andati nella manche A-B e B-E lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing-Vega), nella manche C-D e D-F il romeno David Cosma-Cristofor (Gulstar Racing/KR-Iame), nella manche E-F Jacopo Martinese (BabyRace/Parolin-Iame), nella manche A-C il ceco Jindrich Pesl (BabyRace/Parolin-Iame).


In KZ2 si è aggiudicato la manche-1 l’olandese Senna Van Walstijn (Sodikart/Sodikart-TM Racing-Vega), nella OK Danny Carenini (Team Driver/KR-Iame-LeCont), nella OKJ il russo Dmitry Matveev (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex-Vega).

 

Il programma:

Sabato 22 Gennaio

09:00 – 11:00: Warm-up (15′)

11:10 – 17:10: Manches di qualificazione

Domenica 23 Gennaio (Live Streaming)

09:00 – 10:40: Warm-up (15′)

11:00 – 12:40: Prefinali

13:40 – 15:35: Finali

Articoli correlati

Back to top button