Home » Kart » WSK Super Master Series: Via al weekend finale a Sarno

WSK Super Master Series: Via al weekend finale a Sarno

A SARNO (SA) PARTONO BENE NELLA 4. TAPPA DELLA WSK SUPER MASTER SERIES CAMPLESE (I – TONY KART-VORTEX KZ2), PATTERSON (GB – KR-IAME OK), TAPONEN (FIN – KOSMIC-IAME OKJ) E MACINTYRE (GB – PAROLIN-TM 60MINI). DOMENICA 24 MARZO PREFINALI E FINALI IN LIVE STREAMING DA WSK.IT. DOMENICA 24 MARZO PREFINALI E FINALI IN LIVE STREAMING DA WSK.IT E DAL LIVE FACEBOOK DI WSK PROMOTION.

Via alla sfida finale in live streaming della WSK Super Master Series.
Con i 280 piloti che si sono presentati ieri alle verifiche tecnico-sportive, la volata finale della WSK Super Master Series è oggi ufficialmente partita. Primo confronto a cronometro, al Circuito Internazionale Napoli di Sarno (SA), è stato quello delle prove ufficiali, che stamattina hanno definito le priorità sulle griglie di partenza delle manche di qualifica. Subito dopo, il programma delle eliminatorie è già partito di buon ritmo, svolgendo già dal pomeriggio, fino alla prima serata, le prime 14 gare. Il ragguardevole numero di piloti in pista, in rappresentanza di ben 43 nazionalità, arricchisce lo show motoristico, che questa settimana impegna il tracciato campano per il quarto e conclusivo appuntamento della WSK Super Master Series. Il programma prevede infatti domani altre 23 manche, al termine delle quali sarà assegnata la prima dotazione di punti del weekend: una fase importante, visti i distacchi contenuti in classifica, tra i piloti al top. Premesse che fanno crescere l’attesa per la giornata finale di domenica 24, quando dopo le 8 Prefinali e le 4 Finali si conosceranno finalmente i vincitori, nelle classi KZ2, OK, OK Junior e 60 Mini.
 
Tuukka Taponen, nuova lepre in OKJ.
In una OK Junior quanto mai frizzante di piloti alla ribalta, a Sarno è emerso il finlandese Tuukka Taponen (Kosmic-Iame-Vega), che ha fatto da lepre nelle prove ufficiali piazzando davanti a tutti il suo tempo di 59”358. L’olandese Laurens Van Hoepen, secondo nelle prove, ha presto replicato vincendo una della quattro manche serali, stessa impresa riuscita al suo connazionale Thomas Ten Brinke, all’australiano James Wharton (tutti su FA Kart-Vortex) e al russo Artem Severiukhin (Tony Kart-Vortex). Il leader provvisorio di classifica, il bolognese Andrea Kimi Antonelli (KR-Iame), si avvia invece alla rincorsa dei primi: per lui 12. tempo in prova e un quinto posto iniziale nella sua manche.
 
Dexter Patterson accelera in OK.
Dexter Patterson (KR-Iame-Bridgestone) ha chiuso bene la prima giornata: dopo aver segnato il giro più veloce in prova in 45”291, davanti allo svedese Dino Beganovic (Tony Kart-Vortex), lo scozzese si è aggiudicato la prima manche. In testa alla classifica provvisoria di categoria, Patterson si conferma tra i principali favoriti alla vittoria finale, anche se i giochi sono ancora aperti e la giornata di domani annuncia nuove battaglie per il primato. La seconda delle gare odierne ha visto la vittoria del brasiliano Gabriel Bortoleto (CRG-Iame).
 
Lorenzo Camplese il più veloce in KZ2.
Nella seconda e decisiva tappa della KZ2 il più veloce nelle prove ufficiali è stato il pescarese Lorenzo Camplese (Tony Kart-Vortex-Bridgestone), che fermando il cronometro su 56”402 ha tenuto alle sue spalle il compagno di squadra Marco Ardigò. Il bresciano ha poi subito piazzato la sua zampata nella prima delle due manche, conquistando la vittoria, mentre la seconda gara è andata al bresciano Giacomo Pollini (Formula K-TM). È iniziato in salita il weekend dell’olandese Bas Lammers (Sodi Kart-TM), leader di classifica, che dopo aver segnato il 13. tempo ha concluso in quarta posizione la sua eliminatoria. 
 
William Macintyre ci riprova in 60 Mini.
L’inglese William Macintyre (Parolin-TM-Vega), già in vetta nelle manche al precedente appuntamento di Muro Leccese, riprova a stare davanti a tutti in 60 Mini, segnando il miglior tempo in prova in 1’07”178. Non così veloce è stato il leader provvisorio, il belga Ean Eyckmans, piazzato solo 12. Nelle sei manche odierne, altrettanti piloti hanno inserito il proprio nome tra i favoriti, vincendo una gara a testa: sono l’emiratense Keanu Al Azhari, il russo Maksin Orlov, il polacco Maciej Gladysz, lo svedese Joel Bergstrom (tutti su Parolin-TM), l’italiano Antonio Apicella e il russo Dmitriy Matveev (entrambi su Energy-TM). 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

IAME NATIONS CUP, IL NUOVO OBIETTIVO DEL TEAM DRIVER

La IAME Nations Cup, che si svolge questo week end sul Circuito 7 Laghi di ...