Home » Pista » WTCR » WTCR, MACAO, QUALIFICHE: HUFF IN POLE, TARQUINI SBATTE

WTCR, MACAO, QUALIFICHE: HUFF IN POLE, TARQUINI SBATTE

Rob Huff ha centrato la DHL Pole Position nella Prima Qualifica del FIA WTCR sul Circuito da Guia di Macao.

Il pilota della Sébastien Loeb Racing ha beffato proprio in extremis Esteban Guerrieri (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) passando sul traguardo con la propria Volkswagen Golf GTI TCR fermando il cronometro sul 2’29″090 e scavalcando la Honda Civic Type R TCR dell’argentino.

“Volevo concedermi la possibilità di lottare per la vittoria – ha detto Huff – Lo dedico al team, abbiamo avuto una sfortuna nera quest’anno e la posizione in campionato non riflette il nostro potenziale. A Macao non si possono fare scommesse, sapevo di poter dare qualcosa di più e l’ho sfruttato negli ultimi due settori”.

Al terzo posto si è classificato Yvan Muller con la sua Hyundai i30 N TCR, che doveva tenersi alle spalle Gabriele Tarquini nella lotta per la conquista del titolo piloti del WTCR – FIA World Touring Car Cup presented by OSCARO, ma che ha avuto da ridire con Guerrieri ed era parecchio arrabbiato.

Quarto Yann Ehrlacher con la seconda Honda Civic Type R della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, ma il francese dovrà scattare ultimo in Gara 1 per via della sostituzione del motore in seguito ai problemi riportati a Suzuka.

In Top5 c’è anche Jean-Karl Vernay (Audi Sport Leopard Lukoil Team), seguito dalla Volkswagen Golf GTI di Mehdi Bennani (Sébastien Loeb Racing), mentre Tarquini ottiene l’ottavo tempo con la Hyundai i30 N del BRC Racing dietro al compagno di squadra Norbert Michelisz.

Fra i primi 10 troviamo infine l’Audi RS 3 LMS della Comtoyou Racing con sopra Frédéric Vervisch e la Cupra del Team OSCARO by Campos Racing condotta da Pepe Oriola.

Durante la sessione c’è stata l’interruzione con la bandiera rossa per un’uscita di pista alla “Fishermen’s” della Hyundai i30 N di Thed Björk, finito rovinosamente contro le barriere. Lo stesso errore lo ha commesso anche Aurélien Panis con l’Audi RS 3 LMS della Comtoyou Racing.

Le wildcard non hanno brillato: André Couto si è classificato 25° al volante della Honda Civic Type R preparata dalla MacPro Racing, seguito dalle Audi RS 3 LMS di Filipe De Souza (Champ Motorsport) e Kevin Tse (Teamwork Motorsport).

Rob Huff si è portato a casa la seconda DHL Pole Position del WTCR , mentre Gabriele Tarquini è andato a sbattere in Q1.

Per l’inglese è l’ottava pole a Macao: “Volevo ringraziare il team e finire la stagione con un bel risultato – ha commentao il pilota della SLR – Siamo venuti qui lasciando il segno due volte. Nel primo settore ho sfiorato le barriere perché dovevo osare, è stato fantastico”.

Nei minuti finali della prima manche, Tarquini è finito contro le barriere rovinando la parte anteriore della sua Hyundai i30 N: il pilota del BRC Racing Team non è riuscito a ripartire e mestamente si è dovuto accontentare del 14° posto.

Huff aveva ottenuto il miglior crono già in Q1 girando in 2’29″333. Fra gli eliminati troviamo Thed Björk, 13° dopo che lo svedese era andato a sbattere nella prima qualifica.

Fuori anche Aurélien Panis (Audi RS 3 LMS – Comtoyou Racing), Ma Qing Hua (Honda Civic Type R – Boutsen Ginion Racing), John Filippi e Gordon Shedden, mentre fra i primi 12 si sono piazzati Nathanaël Berthon, Kevin Ceccon, Frédéric Vervisch e Timo Scheider.

Nei 15′ della Q2, Huff ha continuato a dominare svettando con un 2’29″207 e guadagnandosi l’accesso alla Q3 assieme a Jean-Karl Vernay, Yann Ehrlacher, Norbert Michelisz ed Esteban Guerrieri.

Sesto Yvan Muller, mentre Scheider si è preso la DHL Pole Position di Gara 2 finendo 10°.

Nella bagarre per la DHL Pole Position di Gara 3, Guerrieri è stato il primo a scendere in pista: il pilota della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport ha concluso il suo tentativo in 2’30″034 al volante Honda Civic Type R TCR. Dopo è toccato a Michelisz con la Hyundai del BRC Racing Team, che però ha chiuso a 0″184.

Anche Ehrlacher non ha fatto meglio del suo compagno di squadra della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport finendo anche alle spalle dell’ungherese.

Vernay ha piazzato la sua Audi RS 3 LMS davanti ad Ehrlacher, ma dietro a Guerrieri e Michelisz.

Infine è stata la volta di Huff, con l’inglese che ha battuto per 0″374 Guerrieri, Michelisz, Vernay e Ehrlacher.

 

-Sabato 17 Novembre

07.25 – 07.55 : Gara 1 (8 giri, 48,960 km)

-Domenica 18 Novembre

01.20 – 01.50 : Gara 2 (8 giri, 48,960 km)
04.00 – 04.40 : Gara 3 (11 giri, 67,320 km)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

WTCR: UNA ANNATA IMPEGNATIVA PER PRIAULX

Andy Priaulx ha appena firmato un contratto pluriennale con Lynk & Co Cyan Racing per ...